La ricetta delle tagliatelle con i fegatini

  torna alle news

La ricetta delle tagliatelle con i fegatini

 
  
27 March 2017

Le tagliatelle in brodo con i fegatini sono un primo piatto tipico di Verona, che in dialetto viene chiamato Tajadele (oppure paparele) coi figadini. Gli ingredienti di questa ricetta tradizionale sono i tagliolini di pasta all’uovo cotti in brodo di carne di gallina e serviti con fegato di pollo.

Le origini del piatto



Le origini di questo piatto si trovano nella cultura gastronomica veneta dell’epoca contadina, quando gli animali da cortile, come appunto i polli o le galline, risultavano una fonte insostituibile di proteine, per le loro carni e per le uova. Il quinto quarto degli animali, ovvero le interiora, non veniva quasi mai gettato. Le tagliatelle venete sono in realtà i tagliolini e non hanno nulla a che fare con le tagliatelle emiliane che sono molto più larghe. Alcuni considerano le tagliatelle con i fegatini una sorta di minestra.

Gli ingredienti per 4 persone


  • 400 grammi di tagliolini all’uovo
  • 1 litro e mezzo di brodo di carne di gallina
  • Una cipolla, un gambo di sedano e una carota per il brodo
  • 300 grammi di fegatini di pollo
  • 2 foglie di alloro
  • ½ cipolla bianca
  • 50 grammi di burro
  • Vino bianco
  • Sale



Preparazione dei fegatini


  1. Pulire e lavare molto bene i fegatini di pollo.
  2. In una pentola far appassire nel burro la cipolla tagliata finemente.
  3. Aggiungere i fegatini tagliati a pezzetti e le foglie d’alloro.
  4. Sfumare con mezzo bicchiere di vino bianco, salare e terminare la cottura.



Preparazione del brodo


  1. In una pentola capiente mettere tre litri abbondanti d’acqua fredda, mezza gallina tagliata a pezzi, il sedano, la cipolla, la carota e sale grosso.
  2. Accendere il fuoco e lasciar bollire per almeno due ore.
  3. Togliere la carne di gallina e le verdure e filtrare il brodo dalle impurità.



Preparazione del piatto


  1. Cuocere i tagliolini all’uovo in un litro e mezzo del brodo di gallina precedentemente preparato.
  2. A fine cottura servirli nel loro brodo aggiungendo ad ogni piatto due cucchiai di fegatini.
  3. Se si vuole si può aggiungere pepe e formaggio grana.




Le tajadele coi figadini sono uno dei piatti tipici del menù della Fiera del Bollito con la Pearà.